martedì 11 novembre 2008

Quando ....

.... l'idiota che comanda la baracca decide di governare in base a battute da avanspettacolo becero e gretto, facendosi ridere dietro da tutto il mondo, facendo vergognare quei pochi italiani degni di tal nome e si smaschera (finalmente) dicendo cose tipo - Se non hanno il sense of humour allora vuol dire che gli imbecilli sono scesi in campo, che se ne vadano a... - (ma non era lui il primo ad essere sceso in campo ?!?!)
- Perchè? C'è qualcuno che ha obiettato? Uno può sempre prendere la laurea del coglione quando vuole. Se uno vuole prendersi una laurea pubblica, ogni occasione è buona. Io mi sono veramente rotto e dico tutto quello che penso -
E ci dobbiamo pure sorbire la lezioncina della Bruni in Sarkò;
quando il mediocre ometto sindaco di questa città toglie di mezzo l'ultimo baluardo contro i palazzinari, facendola tornare da capitale della cristianità a capitale della democristianità più rozza, becera a criminale, che speravamo fosse morta e sepolta;
quando quello che si spaccia per assessore all'ambiente organizza la festa di compleanno della figlia in uno splendido giardino dell'assessorato, usualmente chiuso ai visitatori;
quando un altro tizio pseudo assessore alla cultura decide che il Festival-Festa del cinema non serve a niente e conviene trasformarlo in un Mercato Generale dei film;
quando sempre il tal sindaco, dopo avere devastato il sistema di parcheggio a pagamento su tutta Roma che i cittadini, ormai volenti o nolenti avevano accettato e compreso e che cominciava a fluidificare un pò il sistema della mobilità romana (oltre a far mancare nelle casse del Camopidoglio circa 9milioni di Euro), come presidente dell'Agenzia per la Mobilità del Comune di Roma (l'ATAC insomma) nomina l'ex-presidente di AMA (e Roma è notoriamente una delle città più linde e pinte del mondo, no ?!?!?) coinvolto nello scandalo AMA-Senegal (date un'occhiata in rete e troverete belle cose);
quando gli italiani si alzano in piedi per una standing ovation ad un politico più e più volte accusato di collusioni mafiose che a novant'anni si sente male (poro nonno) e tutti si commuovono ( ma perchè lo chiamano ancora Presidente. Ma de che ?!?!);
quando un ex presidente della repubblica cospiratore, picconatore, farneticante e soprattutto democristiano rilascia insegnamenti e consigli su come gestire le manifestazioni; quando vedi tutto questo intorno a te e poi vedi la lobotomizzazione che avanza, ti prende uno stato di rabbia, scoramento, sfiducia e ti chiedi : "ma gniente gniente c'aveva raggione er magnotta a iscrivese ai teroristi" ?!?!?!
emsi

5 commenti:

Mimmo ha detto...

http://www.notspeakinginmyname.com/
:-)

Leo ha detto...

Non ti arrabbiare Mau, tanto le cose potranno solo peggiorare...

Anonimo ha detto...

a parte il finale un po' duretto ... un quadro fin troppo perfetto dello schifo di oggi :-(
Nico

emsi ha detto...

Nico, il finale è un pò duro proprio perchè temo che, con l'andar del tempo, dichiarazioni farneticanti come quelle di Kossiga, dello psiconano e di gente come Gasparri e compagnia dicendo, unite a scontri come piazza Navona, l'assalto alla Rai e gesti simili, possano riaccendere focolai esasperati di gruppi che non sono rappresentati in Parlamento.
Temo che una sensazione di impotenza politica porti qualcuno a rispolverare P38 e AK47 .... ma spero proprio di no.
Ciao
emsi

Anonimo ha detto...

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Che-furbetto-quel-Brunetta/2049037//0

Altro di cui s..parlare!
Da leggere accuratamente

PS: nel mio blog in inglese non gliene importerebbe niente a nessuno...
Nico