martedì 31 agosto 2010

Kawasaki W800

La foto presenta la probabile Kawasaki W800, erede della W650, che la casa giapponese ha costruito fino al 2009 ed importata in Europa (in Italia con scarsissimo successo) fino al 2006.
Visto il successo di moto come la Triumph Bonneville ed il tentativo (decisamente peggio riuscito) della Moto Guzzi con la V7 e dopo che la Honda ha presentato la bellissima cb1100 retro' (ancora non esportata fuori da Cipangu ma la speranza è l'ultima a morire) della quale avevo già parlato un po' di tempo fa, parrebbe che anche la casa di Akashi si sia decisa a rientrare in questo settore molto di moda.
E a mio avviso avrebbe ottime possibilità di riuscita, visto l'interesse per questo stile e visti i prezzi delle moto inglesi che, d'altronde, possono benissimo permettersi di fare il bello ed il cattivo tempo visto che sono pressoché le uniche sul mercato.
L'arrivo di una casa giapponese, con il buon rapporto qualità prezzo che sanno fare, darebbe un gran bell'incentivo a questo settore, ricco oltretutto di personalizzazioni stile cafè-race, porterebbe forse la Triumph a rivedere i prezzi e mi farebbe avvicinare per la prima volta ad una "verdona".
I (pochi) possessori della W650 se la tengono ben stretta perché è un'ottima moto e le sue quotazioni usata sono molto alte (a ragione).
Speriamo che l'insuccesso commerciale della precedente versione non faccia desistere i dirigenti Kawasaki  dall'importarla in Italia.
Sarebbe un peccato ... 

2 commenti:

rikicor ha detto...

E' molto bella, ma il serbatoio della W650 era meglio, esteticamente-

EM SI ha detto...

Purtroppo non ho mai visto dal vivo una W650, ma credo che la foto che gira in rete della fantomatica 800 sia fondamentalmente una 650 "fotoscioppata"; l'unica è attendere (con fiducia e speranza) e vederla dal vivo.
Ciao